Il fenomeno sembrava essersi attenuato, ma era solo un’impressione. Mauro Marin continua a lavorare, anche se non fa parlare di sé ogni giorno come quando aveva puntate sempre addosso le telecamere del Grande Fratello. Così in questo periodo fa dei provini, serate in discoteca e promuove il suo libro, “C’è qualcosa che non vi ho detto”.

In questi giorni, per esempio, ha partecipato a una serata presso il Nyx di Trepuzzi (Le), dove ha incontrato i fan, che stando alla sua pagina Facebook, continuano a rappresentare un fenomeno di costume. Noi l’abbiamo incontrato e ascoltato per qualche minuto. Mauro Marin si è dimostrato subito un ragazzo affabile, simpatico e divertente, ma soprattutto modesto: non solo è lui a decidere con chi parlare, e già questo non è da tutti, ma soprattutto ha raccontato, tra le altre cose, che le rare volte che riesce a ritornare a Castelfranco si mette a lavorare in salumeria con il padre.

Appena conquistato il Grande Fratello di quest’anno, hai fatto un’affermazione che ti ha reso per un attimo l’italiano per eccellenza: avresti utilizzato il denaro per il mutuo sulla casa. È stato così alla fine?

Alla fine ci ho ripensato, sai cosa farò? Un bell’impianto fotovoltaico sul salumificio, che ci permette di risparmiare sulla bolletta e aiuta l’ambiente.

Cos’è cambiato nella tua vita dalla vittoria?

E’ cambiato che la gente ti riconosce per strada e mi da dimostrazioni di affetto e di sostegno. Ci sono i pro e i contro, certo alla fine sono più i pro, perché è bello essere portati in alto dalla gente normale, quella che si incontra tutti i giorni.

Se dovessi scegliere un programma cui prendere parte, anche come presentatore, cosa ti piacerebbe fare?

“Scherzi a parte”… (ride, ndr). No, non so, ti ringrazio che addirittura mi daresti quest’opportunità, ma devo assolutamente fare un po’ di gavetta, la conduzione di un programma è qualcosa che si conquista con anni di studio e di impegno.

Vuoi cercare di sfatare la leggenda metropolitana sui vincitori del GF: a fare successo sono stati più i personaggi forti e che si sono impegnati, come il compianto Pietro Taricone, che non coloro che si sono aggiudicati il montepremi finale?

È verissimo, ma è anche vero che importante avere delle doti naturali e poi trovare delle persone che abbiano fiducia in te e ti stimolino e ti diano delle possibilità. Dove ho lavorato finora, le poltrone sono tutte occupate, ma farò qualche volta da opinionista da Barbara D’Urso. Mi hanno fatto delle proposte a livello locale, che certo non disdegno, stiamo a vedere cosa accadrà.

Adesso che non ti vediamo ogni giorno in TV, ci piacerebbe sapere com’è andata a finire con la ragazza che dicevi di amare e volevi conquistare partecipando al GF?

La mia ex? L’ho risentita, mi ha fatto i migliori in bocca al lupo, ma alla fine lei aveva la sua vita, è contenta per me, certo non è finita bene, ma ho avuto una grande soddisfazione dalla vita, che gli italiani mi abbiano portato a vincere il reality.