Max Mara ha presentato a Shanghai Monopolis!, la collezione Pre-Fall 2017. L’evento, in collaborazione con Liu Wei, uno dei più importanti artisti contemporanei cinesi, ha visto una speciale istallazione creata appositamente dall’artista per la sfilata. Per celebrare questo particolare momento, Max Mara ha realizzato una preziosa capsule collection di 11 pezzi in collaborazione con Liu Wei che è stata presentata durante le show. Questa limited edition è già disponibile in esclusiva su maxmara.com e in 45 flagship stores nel mondo, con la formula see now buy now.

La capsule collection di 11 capi in limited edition è stata disegnata da Ian Griffiths, direttore creativo dal 2014 al posto di Laura Lusuardi, a quattro mani con Liu Wei. Griffiths ha scoperto per la prima volta il lavoro dell’artista cinese in occasione della mostra Dreamlands al Centre Pompidou di Parigi nel 2010 e ne è rimasto da subito colpito.

Aveva riprodotto un simbolo della città come la Torre Eiffel con i biscotti per cani. Mi è piaciuta molto questa riproduzione con un materiale che si degrada“, ha raccontato Griffiths all’edizione del weekend dell’Australian Financial Review.

Dalla loro fruttuosa collaborazione è nata una collezione fortemente ancorata al dna della griffe, ma contaminata dalla palette cromatica e dalla visione artistica dell’artista cinese.

Il cammello, il bianco e il nero, colori Max Mara per eccellenza, incontrano il giallo, il rosa e il blu polvere, tinte predilette da Wei. Stampe trompe-l’œil e jacquard riproducono strati di tessuti sfrangiati, le cui sovrapposizioni ricordano un progetto urbanistico immaginario.

A enfatizzare la silhouette le spalline con pinces e la vita strizzata da cinte oversizegonne, abiti di tulle con ruches, pantaloni sartoriali e tute con risvolti arricciati completano la prefall 2017, nella quale la griffe sembra esplorare gli angoli più cupi e nascosti di una città immaginaria. Ai piedi? Stivali stringati al ginocchio e décolleté in stampa rettile con tacco grosso, mentre una borsa accompagna ogni look. Focus sui cappotti, ça va sans dire, declinato in tessuti cashmere, cammello e alpaca.

Gli 11 capi della capsule collection rappresentano alla perfezione il perfetto connubio tra l’artigianalità italiana e la tecnologia moderna: dall’elegante cappotto vestaglia al bomber oversize, passando per la texture dei maglioni e dei cardigan, fino agli occhiali da sole con la loro costruzione multi-layer e la pochette di forma poligonale.

L’intuizione è stata chiedere a Liu Wei di servirsi delle sue opere per creare un’installazione che traghettasse l’eredità di Max Mara in un presente ancora da definire. Tutto parla di come le donne, accompagnate da Max Mara, immagineranno loro stesse in un passaggio del tutto simile a un pianeta creato da Liu Wei. È su queste fondamenta che sorge Monopolis, una città creata fuori dal tempo, proiettata sia nel passato che nel futuro, unica e unificata. Le sculture di Liu Wei saranno le pietre miliari di Monopolis, per creare un itinerario attraverso il quale viaggeranno le donne di Max Mara”, ha spiegato il curatore Francesco Bonami,

Galleria di immagini: Max Mara Collezione Pre Fall 2017: foto

Mille ospiti, celebrities cinesi, top client e stampa proveniente da tutto il mondo hanno preso parte alla sfilata della griffe emiliana, andata in scena allo Shangai Exhibition Center. E a fare da sfondo ai look in passerella, una speciale istallazione creata appositamente dall’artista.