Nonostante i tentativi di risollevare le sorti della fiction di Canale 5 “I Fratelli Benvenuti” con il cambio di palinsesto, alla fine si è deciso di chiudere battenti. Ebbene si, la sfortunata serie televisiva con Massimo Boldi, Barbara De Rossi, Enzo Salvi e Gloria Guida, che avrebbe dovuto essere una sorte di “Cesaroni milanesi”, già dalle prime puntate ha dato risultati poco confortanti, con appena il 13,82% di share la prima sera e ancora peggio la settimana successiva, con solo il 9,58%.

Un periodo nero per le fiction di Mediaset, basti ricordare gli ascolti del recente “Tutti per Bruno”, con Claudio Amendola nei panni di un poliziotto, oppure “Caterina e le sue figlie” e “Due imbroglioni e mezzo”. Ciò che adesso bisognerà capire sono i motivi che hanno portato alla chiusura anticipata della fiction.

Sarà stata la scelta sbagliata della messa in onda, concomitante con programmi più interessanti, oppure si tratta di un segnale ben preciso del pubblico che non gradisce più le solite fiction con storie poco originali e di bassa qualità?

Massimo Boldi, proprio sulle accuse della scarsa qualità del prodotto, ha spiegato:

Questa fiction non è come la volevo fare io, me l’hanno cambiata in corsa. Io volevo rifare Grandi magazzini di Castellano e Pipolo in televisione. Ora i grandi magazzini non esistono più, ma esistono i centri commerciali che permettono di raccontare storie con tanti personaggi. Sono intervenuti su quel tipo di comicità all’italiana privilegiando l’amore, la famiglia… Forse si è finiti per scimmiottare quell’atmosfera del “Ciclone in famiglia”, che inizialmente funzionava perché era scritto molto bene e aveva i Vanzina come garanzia.

I dubbi sono tanti, una cosa sola sembra certa: Mediaset ha deciso di tentare di riproporla al pubblico quest’estate, la domenica pomeriggio, una volta che si sarà concluso “Domenca Cinque“.