Non accenna a placarsi la diatriba fra Mediaset e SKY. Dopo le lamentele di SKY, sfociate in un processo giudiziaro, per le quali Mediaset ostacolava la libera diffusione degli spot promozionali del servizio offerto dalla piattaforma du Rupert Murdoch, è il turno questa volta di Mediaset.

La società di Cologno Monzese ha ufficialmente presentato un esposto all’Antitrust contro il comportamento, a suo dire, illegale di SKY. Il punto focale è il rilascio della Digital Key, la chiavetta USB da inserire nel decoder SKY che permette la visione dei canali in chiaro del digitale terrestre.

Secondo la nota di Mediaset lo scopo ultimo della Digital Key sarebbe in contrasto con le leggi Antitrust, che non consentono ad una impresa dominante sul mercato di ostacolare l’ingresso di altre imprese mediante, ad esempio, la vendita in abbinato dei propri prodotti.

Dalla nota traspare come, a giudizio di Mediaset, la Digital Key trasgredisca questa norma:

Il fine della Digital Key (che non consente l’accesso né ai servizi interattivi né ai contenuti a pagamento) è quello di frenare la diffusione sul mercato di decoder che consentano di ricevere i programmi a pagamento e i servizi interattivi di altri operatori. Il tutto evidentemente a danno dei consumatori che vedranno così limitata la loro possibilità di scelta a livello di offerta e di contenuti.

Per Mediaset il digitale terrestre sarebbe una piattaforma utilizzata come alternativa al monopolio satellitare di SKY e non può diventare il paradossale mezzo per il rafforzamento di quello stesso monopolio.