Qualche invitato al Royal Wedding sarà ancora vittima dei postumi per la festa del matrimonio dell’anno ma Meghan Markle, ormai duchessa di Sussex, e il principe Harry sono pronti ad “affrontare” i primi impegni ufficiali di corte nella nuova veste di marito e moglie. La coppia, infatti, tornerà presto sotto i riflettori, dopo essere stata acclamata e applaudita da 100mila persone per le strade di Windsor e vista in tv da 18 milioni di britannici (e 20 milioni di americani).

Leggi anche: Meghan e il Principe Harry: il Royal Wedding | Royal wedding, i look degli invitati

I due neo sposi non andranno subito in viaggio di nozze: il loro primo impegno ufficiale sarà martedì 22 maggio, quando parteciperanno a un evento organizzato dal principe Carlo a Buckingham Palace, in occasione del suo 70esimo compleanno, al quale interverranno centinaia di membri delle organizzazioni di beneficenza patrocinate dall’erede al trono.

Nel frattempo, Meghan Markle ha già inviato il suo primo messaggio attraverso il sito della casa reale (www.royal.uk), dove è stato aggiunto il suo profilo. Una biografia in cui la neo-duchessa si definisce “orgogliosa di essere donna e femminista“, riprendendo una frase pronunciata in un discorso all’ONU nel 2015 in qualità di ambasciatrice per i diritti delle donne. Ampio spazio anche al suo impegno sociale e alle sua attività di volontariato in diverse associazioni benefiche. Riportato anche che “a 11 anni ha lanciato una campagna di successo per far cambiare a una compagnia il suo spot televisivo che usava un linguaggio sessista per vendere un detersivo liquido“. In sordina invece la sua lunga carriera di attrice: 15 anni in poche righe.

La duchessa del Sussex, al secolo Meghan Markle, ha ricevuto il beneplacito del palazzo reale per usare la sua posizione per la difesa del femminismo: annuncerà presto quali campagne e quali associazioni benefiche intende sostenere quando rientrerà dalla luna di miele. Prima della fine del mese, si unirà poi alla regina al Chelsea Flower Show.

Alcuni viaggi aspettano la coppia entro l’estate, inclusa una puntata in Irlanda, paese dove Harry non è mai stato ma che sua moglie già conosce. Il vero grande impegno pubblico sarà a ottobre, quando Harry e Meghan visiteranno l’Australia per l’apertura degli Invictus Games, i giochi sportivi dei veterani invalidi di guerra di cui il principe è patrono. Un viaggio che li porterà anche in Nuova Zelanda, a Tonga e nelle Fiji e che ha un grande valore simbolico e politico, dato che la regina Elisabetta è capo di stato sia in Australia che in Nuova Zelanda.

A seguire ci saranno altri appuntamenti in paesi chiave del Commonwealth come ambasciatori itineranti della Gran Bretagna nelle nazioni dell’ex impero, in modo da rinsaldare quei legami che, nelle intenzioni del governo di Londra, dovrebbero compensare l’uscita dall’Europa provocata dalla Brexit.