Uomini tinti o brizzolati? È il grande dilemma che colpisce i maschietti, soprattutto dopo i fatidici anta. Alcuni scelgono di lasciare il proprio look al naturale, mentre altri ricorrono al parrucchiere o, più spesso, alla quiete del proprio bagno, dove ricorrono alla tintura chimica per conservare il proprio colore. Questo avviene anche in altri campi dell’aspetto, come la villosità che genera un altro dualismo: ceretta o nature? Ma cosa piace alle donne?

Sicuramente i tempi sono cambiati in tema di look maschile, ma quello che non cambia per le donne è il senso di virilità che gli uomini hanno dalla nascita e devono trasmettere. Difficilmente un uomo con la tinta per capelli trasuda virilità, soprattutto se fatta male: una capigliatura del genere dà l’idea del posticcio. Esempi di uomini al naturale arrivano sempre più dal mondo dello spettacolo, ma non è semplicemente la moda del momento.

Galleria di immagini: Uomini brizzolati dello spettacolo

Se si prende in considerazione la nascita del cinema a colori arriva l’esempio di Clark Gable, che per apparire “invecchiato” in “Via col vento”, lo fecero diventare brizzolato. C’è una cosa però da chiarire subito: un uomo, se è bello tout court, è bello sempre, anche con un ciuffo di capelli bianchi. Come per esempio Steve Buscemi: gli anni gli hanno fatto diventare i capelli bianchi ma il suo fascino non risiede certo in una bellezza esteriore.

Come invece avviene per altri, in testa George Clooney e Richard Gere su tutti. Quale donna non ha mai avuto una fantasia in cui sognava di sposare uno di questi due scapoli d’oro di Hollywood? E non sono i soli esempi nel mondo dello spettacolo di uomini che scelgono di mostrare il tempo che passa restando ugualmente sexy. Molti di quelli che si possono vedere in gallery hanno le tempie o le basette argentante, ma il loro fascino non è affatto diminuito con il passare degli anni.

Bisogna dire la verità: per una coppia anche il tempo che passa, con qualche ruga e qualche capello bianco in più non è certo un problema e anzi esiste un certo romanticismo in due persone che invecchiano insieme, restando belle in senso lato e anzi forse anche migliorando: si pensi all’italianissimo Fiorello, che agli esordi con la coda di cavallo non era così affascinante quanto oggi con un po’ di capelli bianchi. E se i capelli iniziano anche a mancare, si può fare come Bruce Willis, e dare un taglio netto al problema.

Fonte: Dailymail.