Dopo l’arresto nel 2006 per guida in stato d’ebbrezza e denuncia per imprecazioni antisemite, l’attore Mel Gibson è rimasto disoccupato a lungo.

Gli Studios di Hollywood, infatti, scioccati dall’accaduto, non gli hanno permesso più di lavorare.

Così Mel Gibson si è potuto dedicare in questi anni solo a piccole produzioni indipendenti, come “Edge of Darkness” (“Fuori controllo”), diretto da Martin Campbell che uscirà in Italia a marzo, e “The Beaver” diretto da Jodie Foster, che uscirà nel 2011.

Con l’anno nuovo, Gibson è stato finalmente perdonato per le sue “debolezze” alcoliche e sta negoziando per il ruolo di protagonista nel film thriller – action “Cold Warrior“.

Basato sul romanzo di Chuck Mondry, il film racconta la storia di una spia della Guerra Fredda che viene richiamato in servizio per affiancare un giovane e inesperto agente. I due dovranno sventare un complotto terroristico orchestrato dalla Russia.

Nel progetto accanto a Mel Gibson c’è un suo collaboratore di vecchia data, Shane Black (“Kiss Kiss, Bang Bang”), noto sceneggiatore della serie “arma Letale” e “Spy”, che è stato chiamato a dirigere il film.

Le riprese di “Cold Warrior” dovrebbero iniziare a giugno.

Il film sarà prodotto da Michelle Manning (“The Eye”), insieme a David Greenblatt e Anthony Bagarozzi.

Con “Cold Warrior” Hollywood ha perdonato l’attore Mel Gibson, che con questo film potrà ritornare alla grande distribuzione.