Era solo questione di tempo. L’emittente televisiva The CW trasmetterà proprio in queste ore l’atteso (forse da pochi) remake della serie di successo degli anni ’90 Melrose Place, percorrendo quindi la strada che un anno fa segnò l’inizio del progetto gemello 90210 (ovvero il rifacimento di Beverly Hills).

L’America si divide: le malelingue insistono nel considerare questi progetti bieche operazioni di mercato, i cui risultati sono il più delle volte di dubbio gusto, come esplicita ad esempio TV.com. Gli inguaribili nostalgici invece ne godranno, e porteranno quel numero di spettatori garantiti che solo i remake di serie di successo possono assicurare, senza l’incognita di un marchio tutto nuovo.

Non è certo la prima volta che i destini delle due serie TV si incrociano. Forse non tutti ricordano che Melrose Place nasce proprio come spin-off di Beverly Hills 90210, sfruttando come presupposto la storia d’amore fra Kelly e Jake. Di puntata in puntata cominciò a delinearsi la trama, che per la prima volta poneva all’attenzione di un “teen-drama” tematiche piuttosto forti, solitamente adatte ad altri generi come tossicodipendenza, omosessualità, AIDS.

Il remake, dalle prime anticipazioni, pare presenti come elemento primo del plot il mistero. Un omicidio di cui poco si conosce dovrebbe essere il perno della prima stagione, attorno alla quale si svolgerà la vita degli inquilini del condominio in Melrose Street, quartiere piuttosto agiato di Los Angeles.