Qual è l’età giusta per diventare mamma? Fino a quando si può aspettare prima di iniziare una gravidanza? Chissà quante donne si sono poste una domanda come questa, indecise se provare a rimanere incinta oppure rimandare all’infinito, con la paura che l’età fertile finisca in modo precoce.

Secondo una ricerca condotta dall’Università di Exeter, tra non molto tempo per una donna sarà sempre più facile decidere quando avere un figlio, e questo grazie al rivoluzionario test del DNA che annuncia quando arriverà la menopausa.

Lo studio, pubblicato sulla rivista “Human Molecular Genetics“, ha isolato alcuni geni ritenuti responsabili della scomparsa del ciclo mestruale. Si tratta di quattro componenti genetiche che determinano la data dell’ultima ovulazione, dopo la quale il periodo fertile finisce. Questo risultato è stato ottenuto esaminando il DNA di oltre duemila donne in menopausa precoce, successivamente messo a confronto con quello di altrettante esponenti del sesso femminile ancora fertili.

Un test genetico di tale portata potrebbe aiutare non poco le donne più a rischio di menopausa precoce, che avrebbero la possibilità di programmare, per quanto è possibile, una gravidanza prima di entrare nel periodo più difficoltoso per quanto riguarda le possibilità di concepimento.

Ecco come Anna Murray, ricercatrice dell’ateneo inglese, spiega questa dinamica:

L’abilità di concepire inizia a diminuire dieci anni prima della menopausa, quindi per le donne che sono più a rischio sarebbe meglio provare ad avere un figlio entro i 30 anni.

Un’utile tecnica, quindi, che si aggiunge alla recente scoperta dell’ormone antimulleriano (AMH), capace di svelare la fine dell’età fertile.