Il nostro percorso turistico attraverso le regioni d’Italia ci conduce oggi a Santa Maria di Leuca, nel Salento.

Terra di vacanze, all’estremità del tacco d’Italia, Santa Maria di Leuca è una località turistica rinomata del Salento, dove la maggior parte delle richieste per la casa vacanza arriva da persone residenti in Emilia Romagna e Lazio.

Ma arrivano richieste anche dall’estero, da turisti inglesi e francesi, interessati in genere alle soluzioni di prestigio con vista mare. La disponibilità di spesa varia da un minimo di 100 mila euro, da parte coloro che cercano abitazioni su cui investire solo la cifra di cui dispongono, a 250 mila euro e anche oltre il milione di euro da parte di chi può permettersi di investire cifre superiori.

Anche le zone cambiano in base alle preferenze: chi cerca ville indipendenti prestigiose si orienta verso il lungomare Cristoforo Colombo dove ci sono soluzioni con volte a stella o a botte circondate da giardini e dotate di ampi terrazzi. Chi ha budget più contenuti può orientarsi verso le abitazioni situate a Gagliano, Castrignano e Marciano che hanno prezzi più contenuti, perché posizionati ad alcuni chilometri dal mare.

Le quotazioni per gli appartamenti indipendenti vanno da 30 a 70 mila euro. Nelle zone centrali di Leuca è possibile trovare soluzioni indipendenti d’epoca e appartamenti di nuova costruzione che si possono acquistare con cifre che oscillano fra i 1600 e i 2000 euro al mq. Tra le zone più apprezzate c’è Foresta Porto, posizionata in altura e con abitazioni che hanno una meravigliosa vista panoramica e fronte mare.

Preferita anche la zona di Punta Ristola, dove è possibile acquistare villette a schiera su più livelli, che talvolta si vendono allo stato rustico oppure in fase di costruzione per consentire all’acquirente di personalizzarle. Qui è possibile acquistare una casa vacanza o una seconda casa di 120 mq con 95 mila fino a 120 mila euro.

Bella da vivere anche l’area di Torre S. Giovanni, dove è in corso la realizzazione di una serie di lavori per la valorizzazione del parco naturale e la creazione di nuovi spazi per passeggiare e per andare in bicicletta.