Casa vacanza o seconda casa in Puglia, a Vieste: un mercato con prezzi in diminuzione del -3,0% nella seconda parte del 2011.

Periodo di riflessione per i potenziali acquirenti in attesa di un ulteriore calo dei prezzi, ma anche nella speranza di cambiamenti in ambito fiscale. Negli ultimi tempi le compravendite riguardano soprattutto abitazioni con prezzi inferiori a 100 mila euro e abitazioni di prestigio con vista mare oppure a picco sul mare. Si compravendono poco, invece, le abitazioni situate nelle fasce intermedie.

Chi dispone di una cifra inferiore a 100 mila euro si orienta sulle abitazioni d’epoca che si trovano nel centro storico, o nel quartiere ottocentesco, posizionate in prevalenza ai piani bassi o nelle strade più interne e quindi meno luminose, ma che si possono acquistare a prezzi che partono compresi fra i 600 e gli 800 euro al mq, se sono da ristrutturare, fino ad un massimo di 1000 – 1200 euro al mq.

Nel Centro storico c’è un’altra zona di prestigio, anche se molto ristretta, che conserva un appeal intramontabile: affacciata a picco sul mare, sul famoso faraglione “Pizzomunno”, offre un panorama di appartamenti con verande fronte mare a prezzi che possono arrivare ai 2500 euro al mq. Li acquistano soprattutto professionisti che arrivano da Emilia Romagna, Lombardia e Veneto.

Sempre molto apprezzate le villette singole con giardino, perché situate a ridosso della spiaggia di Pizzomunno a poca distanza dal mare, costruite nell’ultimo ventennio e valutate 2200-2500 euro al mq. Il mercato delle nuove costruzioni registra una notevole flessione dei valori: un calo da 2100 euro al mq a 1800 euro al mq soprattutto nella zona del lungomare nord, dove si prevede anche una nuova lottizzazione nel breve termine.

Sulle colline retrostanti il mare si estende una zona di ville singole e di prestigio, dove però i prezzi non hanno subito variazioni anche perché l’offerta immobiliare non è molto ampia, anzi è molto limitata.