In provincia di Macerata scopriamo una stabilità delle quotazioni, anche se con una contrazione della domanda abitativa soprattutto per la casa vacanza.

Fermiamoci a Civitanova Marche, dove l’indagine Tecnocasa ha registrato valori stabili, ma anche una flessione della domanda abitativa soprattutto per la casa vacanza. Vivace, invece, la domanda di abitazioni per investimento da mettere a reddito. Nel periodo analizzato l’investimento ha riguardato soprattutto la prima casa e il trilocale con una spesa media di 110-115 mila euro.

Il lungomare di Civitanova Marche ha una parte sud ed una parte nord. In genere i potenziali acquirenti preferiscono il lungomare nord perché ha la spiaggia e offre condomini costruiti tra gli anni ’60 e gli anni ’70 con valori medi di 2000 euro al mq per le abitazioni da ristrutturare e 2500-3000 euro al mq per quelle ristrutturate e dotate di vista mare.

Sul lungomare sud le quotazioni sono molto più basse, i valori oscillano da 1800-2000 euro al mq per le tipologie da ristrutturare a 2200-3000 euro al mq per quelle in buone condizioni. Chi cerca la prima casa preferisce le soluzioni situate nella zona centrale (corso Umberto I, corso Dalmazia, via Lido) dove si trovano in prevalenza soluzioni costruite tra gli anni ’40 e gli anni ’70 che si vendono a prezzi medi di 2000 euro al mq, se in buone condizioni.

Molto apprezzata anche la zona di Villa Pini dove sono sorte abitazioni costruite tra gli anni ’70 e gli anni ’80 che si possono acquistare a prezzi medi di 1700 euro al mq. Chi cerca soluzioni indipendenti si orienta verso quelle situate nella zona di Villa Pini, costruite tra gli anni ’70 e gli anni ’80, che in buone condizioni si valutano 1700 al mq.

Sono in corso lavori per la costruzione di abitazioni nuove nelle zone di San Giuseppe e di Fonte Spina dove le quotazioni per il nuovo oscillano da 2200 a 2700 euro al mq. Interventi di recupero sono in corso nel centro storico, dove molte vecchie abitazioni sono state completamente abbattute e ristrutturate.