Prendete un’auto tedesca, magari prodotta a Stoccarda, dalle grandi dimensioni, più adatta alla tranquilla passeggiata che alla partenza bruciante davanti ad un semaforo rosso, una di quelle vetture nate per viaggi confortevoli e lussuosi e non per sgommare sull’asfalto, e metteteci dentro un motore V8 da 6,3 litri di cilindrata e 525 cavalli di potenza messo a punto da AMG.

Il risultato sarà la nuova Mercedes Classe E 62 AMG, l’ultimo modello a varcare i cancelli della gloriosa sezione sportiva del marchio della stella. Il risultato dell’elaborazione dei tecnici tedeschi è davvero impressionante: pur con consumi inferiori (ma chi potendo acquistare questo tipo di automobili si preoccupa di questi aspetti?), questa vettura possiede ben dodici cavalli in più del modello precedente, scaricati a terra attraverso il nuovo cambio automatico sequenziale a sette rapporti, che le fanno raggiungere i 300 km/h e la fanno sfrecciare da 0 a 100 km/h in soli 4 secondi e mezzo, un battito di ciglia vista la mole quasi pachidermica della vettura.

L’effetto è garantito, sotto il mantello da auto per famiglie si nasconde, discreto ma pronto a rombare, un bolide senza compromessi, costituito da un mix di classe, ricchezza e aggressività che poche vetture al mondo possono vantare.