Il Met Gala 2016 non ha deluso e l’evento si riconferma un po’ come l’Oscar della Moda: ieri sera a New York, al Metropolitan Museum of Art Costume Institute Gala, c’erano tutte le personalità e le superstar dello scintillante mondo del fashion che contano. Da Kim Kardashian alla co-presidentessa onoraria Taylor Swift, dive e divi hanno portato sul red carpet i loro look migliori, quelli più appariscenti, le creazioni firmate più ardite e in grado di stupire.

Molte star hanno con l’outfit reso omaggio al tema della mostra di cui è stata come sempre perfetta padrona di casa Anna Wintour, “Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology”: inserti metallici futuristici, argento, hardware e stampe non sono mancati a caratterizzare quello che si può considerare un vero e proprio show.

Galleria di immagini: Met Gala 2016, gli abiti più belli sul red carpet

Partiamo proprio da Anna Wintour per scoprire i look migliori e peggiori di questa serata tanto attesa: l’ospite di casa ha indossato uno Chanel bianco dal sapore leggermente etnico, mentre Taylor Swift conferma il suo nuovo tagliente e spigoloso stile con un mini dress Louis Vuitton in pelle di serpente argentata, con gonna a balze, corpetto ritagliato, capelli biondo platino, rossetto scurissimo e stivali da gladiatore neri e alti a completare l’aggressivo look.

Proseguendo con le tante star che hanno seguito il tema della serata, impossibile non nominare Poppy Delevingne, in un Marchesa metallizzato, Cindy Crawford avvolta anche lei da un lungo abito in pelle di serpente metallizzato di Olivier Rousteing, Lady Gaga con un body futuristico glam-trash con bolero strutturato dalle spalline leggermente a punta, look che ricorda l’amato personaggio di David Bowie Ziggy Stardust, la “mamma hot” Kim Kardashian, anche lei super specchiata in un accollato Balmain con profondo spacco sulle gambe e sandali argentati.

Kylie Jenner ha fatto il suo debutto all’evento con un abito Balmain caratterizzato i pannelli trasparenti, più in tema Kendall Jenner con un attillato Versace nude look.

E se Madonna ha pensato bene di approfittare del tema “futuristico” per indossare un body sadomaso (tanto per cambiare) con quattro bei ritagli in pizzo trasparenti circolari, due sui sei e due sui glutei, è Rita Ora che si può considerare la regina delle bellezze argentate  della serata, con un principesco Vera Wang tutto in piume argentate, con ritagli su corpetto e gambe e lunga coda, anch’essa di piume.

Color antracite, invece, anch’esso decisamente aderente al tema, per Gigi Hadid: l’abito, progettato per la top mdel da Tommy Hilfiger, è sensuale, misterioso, affascinante, formato da un body a cuore paillettato e completato da una gonna trasparente e da un collare. Accanto alla modella il fidanzato, il cantante inglese Zayn Malik, con un abito nero personalizzato di Versace con delle braccia metalliche ornate con cristalli Swarovski: un principe e una principessa raggianti di un medioevo fantastico.

Fuori tema, ma splendida, Blake Lively, che maschera la piccola pancia della gravidanza che avanza in un classico abito rosa cipria alla Grace Kelly, firmato Burberry, con strascico fiorato, mentre Beyoncé (sul red carpet senza Jay-Z) deve aver pensato al tema futuristico strizzandosi in un abito in lattex Givenchy rosa antico ricoperto di cristalli.

Si conferma icona di stile Lupita Nyong’o, di una bellezza svavillante con un abito di paillette di giada di Calvin Klein e una pettinatura vintage, richiamo alla divina Audrey Hepburn.

A chiudere questa breve carrellata un abito da fiaba, che ha trasformato Claire Danes in una Cenerentola pronta a brillare anche dopo mezzanotte: l’attrice ha infatti indossato la strabiliante creazione di Zac Posen, un vestito senza spalline e dall’ampia gonna di tessuto a fibre ottiche che si illumina al buio.

Manic moments!! Zacposen #metgala #clairedanes

Un video pubblicato da @zacposen in data: