Capodanno 2013 al caldo o al freddo? Tra la folla festante a 3 ore di volo dall’Italia o in viaggio su un comodo e nuovo Airbus A380, con una piccola spa a bordo da utilizzare per le 12-13 ore di volo verso una meta esotica?

Forse mai come quest’anno è conveniente partire per una città di cui si è sempre sentito parlare, visto che l’industria dei viaggi segna un po’ il passo e tour operator e compagnie aeree allungano i periodi degli sconti e delle promozioni.

=> Leggi degli italiani in viaggio a Natale

Galleria di immagini: Mete del Capodanno 2013

Le mete da non perdere? Ecco alcuni suggerimenti tra i tanti possibili, validi anche per l’anno prossimo. New York resta sempre quella più suggestiva, per le luci e la movida sfrenata di Manhattan e Times Square, per l’atmosfera più rilassata di Central Park, che nella “notte più lunga dell’anno” è frequentabile in tutta sicurezza. Da non perdere anche i rintocchi della mezzanotte ai piedi della Freedom Tower, il nuovo grattacielo che sta sorgendo sulle ceneri delle Torri gemelle e alla cui base è stato inaugurato una sorta di memoriale con i nomi delle vittime dell’attentato.

=> Scopri le idee di viaggio invernali per il 2013

Di tutt’altro tenore un viaggio a Bangkok, non solo per la temperatura di almeno 25 gradi più elevata rispetto a quella della Grande Mela, ma anche per le danze tradizionali e il folclore che si tengono nella capitale tailandese. Da non perdere anche i festeggiamenti al Central World, uno dei più grandi centri commerciali del Paese dove gli appuntamenti per dare il benvenuto al nuovo anno – e salutare il vecchio – iniziano già dal 21 dicembre.

Meno trasgressivo ma sempre pirotecnico e caldo è il capodanno a Dubai, magari festeggiato dopo una giornata in costume da bagno: qui, oltre a un clima mite, ci sono anche fra i fuochi d’artificio più belli e colorati del mondo che meritano di essere visti preferibilmente sulla terrazza in cima al proprio hotel con vista su tutta la città.

=> Scopri le vacanze negli Stati Uniti

Dal Medio Oriente al sud America: altra meta imperdibile per capodanno è Rio de Janeiro, che merita un viaggio in tutti i periodi dell’anno. In questo caso, oltre alle temperature estive, si può scegliere tra cenoni formali nei locali o seguire il trend dei brasiliani che festeggiano sulla spiaggia di Copacabana, fin dalle ultime luci del pomeriggio, a ritmo di musica e danze anticipando di un paio di mesi le feste del Carnevale.

Ritornando in nord America, un capodanno a Las Vegas o a Toronto saranno sicuramente indimenticabili: nella prima – una delle città che già durante l’anno non dorme mai – allo scoccare della mezzanotte tutto il cielo si riempie di fuochi d’artificio e tutti i principali hotel della “Strip” – una delle vie più famose d’America dove si affacciano i 19 dei 25 più grandi alberghi del mondo per un totale di 65mila camere – si riempiono di luci colorate. La seconda, è invece più indicata per le famiglie: meno trasgressiva – ma anche molto più fredda – la prima città del Canada merita di essere visitata soprattutto con una crociera lungo la baia, con musica dal vivo, cenone e spettacolare vista sui grattacieli. Per chi viaggia con bambini, l’ideale è invece andare agli eventi che si tengono allo zoo o all’Ontario Palace.

Fonte: Zingarate