L’estate 2012 ci ha finora abituati a un caldo infernale: Caronte e Minosse sono stati i compagni di tutti gli italiani, alle prese con temperature massime mai viste e tassi di umidità elevatissimi.

Ma da oggi il caldo si attenuerà e l’estate tornerà a essere più vivibile. Almeno per qualche giorno. Il calo delle temperature e l’abbassamento dell’umidità sono dovuti all’arrivo dell’anticiclone delle Azzorre, il cui effetto, tuttavia, non sarà uniforme per tutta l’Italia.

Galleria di immagini: Caldo a Roma

Il Nord e le regioni adriatiche saranno testimoni di un abbassamento termico di circa 7 gradi, che porterà le massime a 26-27 gradi. Questo grazie alla Bora che, sul Triveneto e in Emilia Romagna, soffierà via il demonio Minosse.

Nelle regioni centro-meridionali, la riduzione non riguarderà la temperatura, bensì l’umidità. Se le massime sostanzialmente non diminuiranno o diminuiranno molto poco, l’abbassamento dell’umidità porterà a un caldo secco, che aiuterà gli italiani del centro e del sud a percepire meno afa – cosa che avrà i suoi benefici specialmente la notte.

Fino al prossimo week-end, pertanto, l’estate ci permetterà di respirare. La tregua non potrà che giovare sia a chi ormai è sfiancato dal caldo, sia alle nostre campagne che, come denuncia Coldiretti, da giorni sono funestate da incendi e siccità, tanto che le perdite economiche hanno raggiunto già cifre da capogiro. Ciò che davvero si attende con trepidazione nelle regioni centro-meridionali, infatti, è l’arrivo della pioggia.

Fonte: Il Messaggero