Anche quest’anno è partita la XVII campagna per la sensibilizzazione alla Lotta al cancro al seno, simboleggiata da un fiocco rosa, emblema della battaglia contro la malattia.

E quale mezzo migliore se non Facebook per rendere virale un messaggio così importante? Milioni di status nelle ultime ore sono stati aggiornati con una frase emblematica: “mi piace“, seguita da un luogo.

Molti, sicuramente, i commenti sardonici e ambigui: di certo i maschietti cadranno nella trappola pensando a qualche allusione di tipo sessuale. Ma la frase possiede un significato molto forte, perché il luogo si riferisce a dove lo donne amano appoggiare la borsa. Principalmente serve come passaparola, come tam tam veloce attraverso la piazza virtuale di Internet, per invitare tutte le donne a fare una visita di controllo salva vita.

Oppure a seguire le corrette istruzioni per un’autopalpazione del seno, il primo modo per riscontrare anomalie fisiche. Un modo sicuro, intimo e giusto per amare se stesse e il proprio corpo.

Cliccare “mi piace” sotto lo status o condividere l’iniziativa è un gioco di vitale importanza, che può spronare molte donne a prendere un appuntamento.

Il presidente della Lilt, l’oncologo Francesco Schittulli, ha dichiarato che allo stato iniziale i tumori di dimensioni millimetriche possono essere rimossi con un intervento chirurgico senza lasciare segni sul corpo.

In questi casi il cancro ha un indice di aggressività e di malignità molto basso e un processo di metastizzazione nullo. Se scopriamo un cancro sotto il centimetro di volume la probabilità di guarigione supera il 90-95 per cento. E se oggi 8 donne su 10 riescono a sconfiggere questa neoplasia, lo si deve principalmente alla prevenzione, alla diagnosi precoce e ai farmaci sempre più efficaci e mirati, che hanno permesso non solo di migliorare le percentuali di guarigione, ma anche la qualità della vita delle pazienti. Lo testimoniano le oltre 500 mila donne italiane che oggi sono guarite.

Per tutto il mese di ottobre la Lilt, la Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, propone diverse iniziative di sensibilizzazione quali convegni, dibattiti e visite gratuite nel simbolo del fiocco rosa e della prevenzione.