I Queen e Michael Jackson in un duetto? Quello che sembrava fantascienza si trasformerà in realtà, anche se non troppo presto. La band inglese e il cantante afroamericano, nel 1983, hanno registrato una demo, attualmente inedita ai non addetti ai lavori.

Micheal Jackson, all’epoca era all’apice del suo successo con “Thriller”, mentre i Queen erano ormai una band collaudata e famosa, anche in virtù della carica, della lungimiranza e del talento del suo leader Freddie Mercury.

Galleria di immagini: Michael Jackson

La demo in questione è molto grezza, per cui ha necessità di essere elaborata per un tempo imprecisato, anche perché i Queen rimanenti hanno solo voglia di restituire ai fan un pezzo importante della storia di questi musicisti, non per lucrarci.

Brian May, che sta lavorando al progetto con Roger Taylor ha infatti dichiarato:

«Il “Michael Jackson Estate” ci ha dato il via libera per lavorare sulla musica. Ma non è qualcosa su cui possiamo lavorare in fretta. Non lavoro sulle cose con l’obiettivo di fare soldi o per motivi promozionali, ma per vedere cosa ne può uscire. Quando sentiamo che è qualcosa per cui vale la pena, allora è bello provare a vedere se riusciamo a tirarne fuori il meglio.”

Intanto, dopo la condanna del medico di Jacko Conrad Murray, spunta una nuova biografia sul cantante, in cui uno dei suoi assistenti, Frank Cascio, dichiara:

«Michael Jackson usava il farmaco Demerol già durante il tour Dangerous nel 1993. Jacko assumeva il Propofol già nel 1999 e ha iniziato con un’ora di ritardo uno dei due concerti organizzati nel 2001 per celebrare i suoi trenta anni di carriera, perché si trovava in camerino sotto effetto del farmaco.»

Fonte: TgCom.