Il mondiale di Formula 1 non è ancora cominciato, ma il circuito dei gossip non si ferma durante la pausa invernale.

Uno degli argomenti più chiacchierati ai bordi delle piste riguarda il compenso di Michael Schumacher, più volte campione del mondo tornato in attività per la scuderia Mercedes.

In seguito alla crisi economica, infatti, la casa di Stoccarda ha dovuto tagliare molti posti di lavoro, i tabloid europei hanno quindi puntato la loro lente d’ingrandimento sui suoi bilanci, e soprattutto su quanto le costerà competere con un pilota tra i più forti, per non parlare dei sindacati, subito mobilitati a causa dei licenziamenti.

Secondo il giornale svizzero Blick, il campione tedesco non guadagnerebbe solo 7 milioni di euro l’anno come dichiarato da Mercedes, ma ben 21 milioni. A questi vanno aggiunti i premi legati alle vittorie e i numerosi contratti con gli sponsor, il tutto per un totale di ben 50 milioni di euro.

Tutto questo ci costringe a rivalutare certe affermazioni del tedesco:

Non l’ho fatto davvero per soldi, ma per divertirmi. Voglio assolutamente sedermi di nuovo in una monoposto. Mercedes ha insistito e io l’ho presa come una dimostrazione di fiducia. Il bello è che la Mercedes crede in me e mi offre per tre anni la possibilità di avere successo insieme. Ma non è detto che fra tre anni smetto.