Dopo tanto lavoro, finalmente il nuovo programma di Michele Santoro potrà partire: dopo essere stato costretto a dire “Addio” a Mamma Rai, la trasmissione “Comizi d’Amore” sarà il riscatto per il giornalista che per anni ha portato innumerevoli ascolti alla TV pubblica.

L’ipotesi di trasmettere il nuovo programma su SKY è stata confermata: oltre che su TeleCapri e altre emittenti locali, sarà soprattutto SKY Tg24 a ospitare {#Michele Santoro} e la sua trasmissione di protesta.

Galleria di immagini: Michele Santoro TeleCapri

Il programma “Comizi d’Amore” sarà quindi accessibile dal pannello interattivo di SKY Tg24 e trasmesso successivamente nel canale 504 dedicato agli eventi nazionali e mondiali, disponibile per tutti gli abbonati a SKY. Un vero e proprio colpo di fortuna per Santoro, che sfruttando la visibilità della pay-TV potrà aumentare il numero di telespettatori.

Ieri sera, Santoro si è anche recato a Padova alla Festa delle Parole e l’evento è stato trasmesso in diretta su Telelombardia e in streaming sul sito dell’emittente, rappresentando quasi una prova generale dei suoi “Comizi d’Amore”. A ogni modo, sono già promettenti le previsioni successive all’apertura del sito serviziopubblico.it: circa 90.000 gli utenti hanno sostenuto il sito e ascoltato le parole di Santoro, il quale ha chiesto al pubblico un aiuto economico:

«Giovedì 3 novembre saremo in onda ovunque sarà possibile. Senza l’aiuto del pubblico noi saremmo stati cancellati da molto tempo nella televisione italiana. Questo governo ha fatto di tutto per impedirci di lavorare serenamente e liberamente in Rai. Vi chiedo di non lasciarci soli: vi chiedo 10 euro. Serviranno a costruire un pezzettino di televisione, saranno un mattone di una casa con un unico padrone: il pubblico.»

Fonte: La Repubblica