Quale sarà il futuro di Michele Santoro e del suo Annozero? Se lo staranno chiedendo in tanti, anche perché l’estate non è stata foriera di novità in tal senso. Santoro e Annozero hanno lasciato un vuoto profondo nel palinsesto Rai autunnale, e pare che comunque l’approfondimento non passerà neppure a La7, ma si tratterà di un nuovo progetto assolutamente indipendente.

Galleria di immagini: Michele Santoro

Sembra però che l’attesa, almeno di sapere cosa accadrà, sia dilazionata al prossimo 11 settembre, a seguito della tre giorni organizzata da Il Fatto Quotidiano. La testata per cui lavorano anche Marco Travaglio e Peter Gomez, infatti, avrà un grande ruolo nel futuro del programma.

Si parla di un cospicui contributo del Fatto per finanziare la trasmissione, più alcune quote da parte di promotori selezionatissimi, tra cui spicca il patron di Telelombardia Sandro Parenzo, con una quota di azionariato popolare. La nuova stagione di Annozero sarà distribuita in franchising alle reti private nazionali. Un modo per essere indipendenti, o almeno dare una parvenza di indipendenza e imparzialità al tutto. E data l’esperienza di Santoro in Rai, il presentatore sembra non avere tutti i torti.

Cinzia Monteverdi, consigliere di amministrazione e azionista del Fatto Quotidiano, responsabile delle relazioni esterne e del marketing, racconta come sarà l’intervento di Santoro all’evento del Fatto:

“Santoro verrà a raccontarci il suo progetto, molto interessante. Speriamo di esserci e vogliamo esserci, sia come partner del progetto multipiattaforma, sia come azionisti della società che la gestirà, perché crediamo che un personaggio come Santoro non debba uscire dal mondo della TV.”

Si parla anche di una piccola Web TV per il Fatto e Santoro. E quindi dell’ennesimo brutto colpo per la Rai, che nelle scorse settimane ha dato scandalo per non aver permesso l’accesso di Pippo Baudo alla sede, cui si era smagnetizzata la scheda di riconoscimento nel corso dell’estate.