Michele Santoro dovrebbe sbarcare a La7 dopo la decisione presa dalla Rai di sospendere la sua trasmissione Annozero. Ma la notizia ancora non è stata confermata ufficialmente: le trattative, infatti, sono andate avanti, ma ancora bisogna aspettare per l’ok definitivo.

Ancora una volta, nonostante il giornalista non sia certo un novellino dell’informazione televisiva, è proprioSantoro che prima di firmare qualunque contratto vuole garanzie di libertà e imparzialità, per non rischiare di ritrovarsi di nuovo ingabbiato da direttive politiche e dirigenziali.

Galleria di immagini: Michele Santoro

L’informazione giornalistica su La 7 vanta nomi importanti, quali Enrico Mentana, Gad Lerner, Lilly Gruber, Ilaria D’Amico e tanti altri e sicuramente Michele Santoro sarebbe un cavallo di razza che una scuderia così non vorrà perdersi.

Lo stesso Michele Santoro ha ribadito in un’intervista al programma radiofonico di Radio 2 “Un giorno da pecora” che lui e Fabio Fazio potrebbero passare a La7 dopo l’addio alla Rai, ma servono garanzie che non è certo riusciranno a ricevere dall’emittente TV, per paura di eventuali ritorsioni del governo di Silvio Berlusconi.

Santoro spiega così i suoi timori, riferendosi alle reticenze di Stella:

“In sostanza lui dice: io sono in una TV che fa parte di un grande gruppo telefonico, sarebbe un guaio se Telecom usasse le sue risorse per andare a fare una campagna acquisti nel campo dei concorrenti di Berlusconi. Il Governo potrebbe usare tutti i mezzi a sua disposizione per sparare su Telecom”.

Ma davvero Silvio Berlusconi starebbe tentando di impedire la trasmigrazione dei presentatori sgraditi alla Rai verso La 7?

La risposta dovrebbe arrivare a breve, certo è che questa sera Michele Santoro intratterrà gli italiani su La7 con il suo “Tutti in piedi“, una serata di informazione organizzata dalla squadra di Santoro e dalla Fiom e che sarà visibile in streaming e su molte emittenti regionali.