Da quando è cominciata l’inchiesta di Striscia la Notizia su Rody Mirri, produttore e imprenditore della TV, sono state svelate diverse notizie che renderebbero fondate le accuse lanciate dal programma satirico.

E tra le accuse sessuali spuntano le dichiarazioni della bellissima Michelle Hunziker, la quale sarebbe stata insidiata dal talent scout.

All’epoca dei fatti, Michelle era ancora minorenne: aveva solo 17 anni. Dopo la pubblicità per “Roberta”, che cominciò a introdurla nel mondo dello spettacolo, la presentatrice elvetica ricevette proposte di lavoro da Mirri:

Purtroppo conosco Rody Mirri. È un incubo. Io facevo la modella e avevo 17 anni. Quando feci la pubblicità di “Roberta”, che fece un bel po’ di clamore, mi propose di lavorare con lui. All’epoca aveva una quarantina d’anni. Lui diceva di essere un grande produttore, sapeva parlare molto bene e mi disse: “Ti farò diventare famosissima”.

L’imprenditore le propose molti ingaggi interessanti ma tutti a una condizione: cedere alle sue avance.

Come racconta la stessa Michelle, lei non ha mai ceduto a nessun tipo di ricatto sessuale. Anzi, è sempre andata a testa alta per la sua strada:

Mi disse: “Se vuoi continuare a lavorare con me, tu devi venire a letto con me”. Mi fece un vero e proprio ricatto. Ovviamente non ci sono andata a letto con lui e ci provò per tanto tempo a ricattarmi anche davanti a lavori che mi ingolosivano moltissimo.

In questo periodo “Striscia” sta smascherando il produttore: prima ha dimostrato la falsità delle sue dichiarazioni, quando lo stesso Mirri ha affermato di aver addirittura organizzato il matrimonio della Hunziker con il cantante Eros Ramazzotti.

Il messaggio che la showgirl svizzera ha cercato di mandare a tutte le giovani donne nel mondo dello spettacolo è non cedere a nessun tipo di richiesta:

È anche per questo che oggi esiste Doppia Difesa, una fondazione che cerca di tutelare i diritti delle donne, ma è impegnata soprattutto a combattere la violenza e le discriminazioni su donne e bambini, per aiutare i più deboli. Non è andando a letto con le persone che si fa questo lavoro.