Michelle Hunziker parla della sua vita privata e professionale in una lunga intervista rilasciata a Oggi. In particolare, ha messo a confronto le esperienze lavorative nella TV italiana e in quella tedesca, dove conduce una versione di “Scommettiamo che“, ormai da qualche edizione.

Galleria di immagini: Dieta dello sportivo

Secondo la Hunziker, la TV italiana ha un differente approccio rispetto alle altre, per quanto riguarda l’immagine della donna, che a suo avviso rispecchia il modo in cui la società si muove al suo interno:

“Non rinnego nulla. Facevo la modella, ho mostrato i ciapètt per lavoro. Ma quando a Zelig mi hanno chiesto di essere più gnocca, ho risposto: preferisco far ridere, grazie. La differenza è che in Germania non te lo chiedono nemmeno. In Germania ci sono solo conduttrici, giornaliste, ma è un Paese in cui un ministro si è dimesso perché aveva copiato un pezzo di tesi di dottorato.”

Le lotte in questo periodo riguardano la sua vita privata, soprattutto il rapporto con la figlia Aurora, che si trova nell’età in cui vorrebbe comportarsi da grande, ma non le viene sempre permesso, e anzi Michelle è costretta a scontrarsi con il permissivismo dei genitori delle amichette:

“A mia figlia adolescente cerco di trasmettere gli stessi valori imparati da mia madre. La battaglia del momento è la discoteca. Faccio fatica a farle capire che no, a 14 anni non si va in un posto dove vendono alcol, dove gira la droga. Lei strilla, protesta, tutte le sue compagne ci vanno. Ho chiamato qualche mamma che mi ha detto di non voler fare la parte della cattiva. Un genitore deve saper dire di no.”

In questo momento, Michelle è single e felice. A quanto pare la carriera non le permette un attimo di tregua, così anche trovando un uomo, non potrà sottrarsi ai suoi fan, con i quali le piace passare del tempo quando li incontra: la situazione non le permette una devozione totale e assoluta a un uomo.