È grandissima l’attesa per l’autobiografia di Michelle Obama: dovremo aspettare il 13 novembre 2018 per leggere le “memorie” dell’ex First Lady americana. Il libro, che anticiperà la pubblicazione dell’autobiografia del marito ed ex Presidente degli Stati Uniti Barack Obama, si intitola Becoming e sarà disponibile in 24 lingue diverse (in Italia sarà stampato dalla Garzanti editore). Secondo quanto riporta il Financial Times, grazie all’accordo con l’editore Penguin Random House i coniugi Obama riceveranno più di 65 milioni di dollari.

“Scrivere Becoming è stata un’esperienza profondamente personale”, ha dichiarato l’ex First Lady Michelle a People, “mi ha permesso, per la prima volta, di poter riflettere onestamente sul percorso inaspettato della mia vita… su come una bambina del South Side di Chicago abbia trovato la sua voce e sviluppato la forza di usarla per dare forza agli altri”.

In questa autobiografia Michelle racconta, per la prima volta, la sua infanzia, l’adolescenza, la laurea a Princeton, l’incontro con il marito, il matrimonio e tutte le difficoltà e le sfide della scalata di Barack Obama alla Casa Bianca, soprattutto la scelta (sofferta) di abbandonare la carriera di avvocato e manager per diventare la 44° First Lady degli Stati Uniti d’America.

Secondo quanto riporta il giornale statunitense People, Michelle Obama presenterà la sua autobiografia con un tour internazionale che partirà dagli Stati Uniti. Gli Obama hanno annunciato che daranno in beneficenza gran parte dei ricavi dei diritti d’autore mentre la casa editrice donerà oltre un milione di copie all’organizzazione no-profit First Book che regala libri ai bambini più bisognosi.

Non si conoscono invece ancora i dettagli dell’autobiografia di Barack Obama, che dovrebbe uscire nel 2019.