Midnight in Paris” di Woody Allen si è aggiudicato il premio per la miglior sceneggiatura originale ai WGA Awards, ovvero i premi conferiti domenica scorsa dal sindacato degli sceneggiatori americani.

La Writers Guild of America assegna infatti ogni anno i riconoscimenti ai film meglio scritti dell’anno, dividendoli tra sceneggiature originali, adattamenti e sceneggiature di film documentari: Woody Allen, che ha scritto oltre che diretto il suo “Midnight in Paris”, si è dunque aggiudicato il premio per la sceneggiatura originale battendo “50/50″, “Le amiche della sposa”, “Mosse vincenti” e “Young Adult”.

Galleria di immagini: Midnight in Paris

Difficile resistere al mix di fascino, nostalgia e irresistibile humour che il maestro Woody ha saputo mettere nel film che ha segnato la sua riconciliazione con la critica statunitense.

Nella categoria miglior adattamento l’ha invece spuntata “Paradiso amaro”, scritto da Alexander Payne, Nat Faxon e Jim Rash, che hanno avuto la meglio sugli sceneggiatori di “Millennium – Uomini che odiano le donne”, “The Help”, “L’arte di vincere” e “Hugo Cabret”.

Tra i documentari ha vinto il premiatissimo “Better This World” di Kelly Duane e Katie Galloway, su un recente controverso episodio di protesta avvenuto negli Stati Uniti.

Premiate anche alcune serie televisive: “Breaking Bad” e “Modern Family” hanno vinto rispettivamente nelle categorie serie drammatica e commedia; “Homeland”, di cui si è da poco conclusa la prima stagione, ha vinto invece tra le serie nuove.

Fonti: Movieline, WGA