L’efficacia del miele contro la tosse è ora stata scientificamente provata: il rimedio delle nonne più conosciuto e usato da sempre si è dunque rivelato reale e finalmente le sue qualità curative sono state ufficialmente riconosciute anche dal mondo della scienza.

È quanto è stato appunto dimostrato da uno studio condotto dall’Università israeliana di Tel Aviv: il consiglio di mangiare un cucchiaino di miele prima di andare a dormire per combattere tosse e mal di gola dovuti dal raffreddore è dunque davvero efficace. Anche per i bambini: mangiarne un po’ potrebbe aiutarli a stare meglio.

I ricercatori della Tel Aviv University hanno diviso in 4 gruppi 300 bambini da 1 a 5 anni di età, e li hanno sottoposti a 4 diversi trattamenti anti-tosse prima di andare a dormire. Circa 30 minuti prima di farli addormentare veniva dato loro un cucchiaino di miele, pari a circa 10 grammi, di tre tipi differenti oppure in alternativa uno sciroppo dolce che però non conteneva miele. Chi assumeva miele aveva poi colpi di tosse meno frequenti e meno forti, dunque sono tanti i benefici: non solo sintomi del raffreddore alleviati ma anche una migliore qualità del sonno.

Il merito sarebbe degli antiossidanti del miele, capaci di combattere le infezioni che causano i sintomi del raffreddore.