Quello dell’auto elettrica sembra proprio un sogno che si sta trasformando in realtà, come abbiamo avuto modo di verificare guardando tutti i modelli elettrici esposti nei giorni scorsi a Ginevra.

Molto spesso si tratta di versioni elettriche di automobili nate con l’alimentazione tradizionale, ma non in questo caso. La MILA EV è infatti un modello già nato con alimentazione elettrica, e che potrebbe ispirare le future vetture BMW dotate di questa motorizzazione.

Progettata dalla Magna, azienda che sta collaborando con il costruttore tedesco ad un programma di macchine elettriche, questa vettura è dotata di un motore da 67 cavalli alimentato da una batteria agli ioni di litio sviluppato da Magna Steyr, che richiede circa due ore e mezza per una ricarica completa e restituisce autonomia fino a 150km.

Sul tetto poi sono presenti delle celle in grado di ricaricare il propulsore grazie all’energia solare, in modo da garantire ancora più energia sfruttabile per maggiori percorrenze.

Vedremo come il connubio tra Magna e BMW andrà avanti, due aziende leader nei rispettivi settori, in modo da verificare direttamente cosa caratterizzerà il mercato dell’auto in un futuro non troppo lontano, e quando questi prototipi potranno finalmente mettere piede sulle nostre strade.