Dal 29 marzo fino al 3 aprile, il Cinema Gnomo presenta una rassegna dedicata alla storia d’Italia per celebrare il 150mo anniversario dell’Unità

Intitolata “17 marzo 1861: l’Unità della Nazione sul grande schermo”, la kermesse milanese s’incentrerà su tre periodi storici: la Rivoluzione francese e la dominazione napoleonica, il Risorgimento e il periodo post-unitario.

Galleria di immagini: Cinema Gnomo, la rassegna

Il tema del primo appuntamento, martedì 29 marzo, sarà “L’Italia dai francesi agli austriaci” e prevede la proiezione del film “I duellanti” di Ridley Scott, (Gran Bretagna 1977) con Albert Finney e Cristina Raines. Adattamento cinematografico del racconto “The Duel” di Joseph Conrad, la storia si ambienta nel periodo delle Guerre Napoleoniche e narra del duello, durato più di 15 anni, tra due ufficiali ussari, Armand D’Hubert e Gabriel Feraud. Il film, premiato al Festival di Cannes nel 1977, è una rappresentazione allegorica di Napoleone e dei Paesi che si opposero al suo dominio.

Nella stessa serata sarà presentato anche “La Tosca” di Luigi Magni, (Italia 1973). Ispirato all’omonima opera lirica in tre atti di Giacomo Puccini, la pellicola musicale vede protagonisti un’inedita Monica Vitti e il bravissimo Vittorio Gassman.

Il secondo appuntamento, previsto per il 30 marzo, s’incentrerà sul Risorgimento. Sarà presentato “L’ussaro sul tetto” di Jean Paul Rappeneur, (Francia 1995) con Juliette Binoche, Olivier Martinez e Gérard Depardieu. Considerata una delle più imponenti e costose opere francesi, il film racconta la storia di Angelo Pardo, un carbonaro piemontese, protagonista del primo Risorgimento.

La pellicola sarà seguita dalla proiezione di “Allonsanfans” di Paolo e Vittorio Taviani, (Italia 1974). Il film, che vede protagonista Marcello Mastroianni, è ambientato nella prima fase del Risorgimento, tra società segrete pre-mazziniane e carboneria. L’opera cinematografica dei maestri Taviani è una riflessione sul tema dell’utopia rivoluzionaria e rappresenta la prima collaborazione tra i registi e Ennio Morricone.

Ogni film sarà preceduto dalla presentazione di uno storico esperto. Il progetto è promosso dal Comune di Milano in collaborazione con la Fondazione Centro Sperimentale di cinematografia-Cineteca Nazionale e Fondazione Cineteca di Milano. L’ingresso è gratuito fino a esaurimento posti.