Mix di moda e arte per gli allestimenti delle vetrine di Christian Dior in occasione della Milano Fashion Week che sta già coinvolgendo la città con il suo calendario ricco di sfilate ed eventi. E proprio in occasione delle Fashion Week che coinvolgono le città della moda per eccellenza – New York, Parigi e Milano – Dior ha scelto di allestire le vetrine delle sue boutique con le sculture di Daniel Arsham, trentenne artista americano molto attivo dall’altra parte dell’Oceano.

Galleria di immagini: Daniel Arsham per Dior

Le vetrine del flagshop store e New York, di Avenue Montaigne a Parigi e via Montenapoleone a Milano saranno dunque accomunate dal tocco dell’artista americano. Le sculture in resina bianca di Arsham, esposte durante la “Milano Moda Donna“, ripropongono le morbide pieghe degli abiti Dior degli anni ’40 e ’50, dando vita a drappeggi dall’espetto incredibilmente realistico.

L’idea trasmessa è quella di un’eleganza e una leggerezza senza tempo. I drappeggi di resina bianca si appoggiano sugli oggetti e i manichini della vetrina, creando riflessi e giochi di luce. Da sempre la maison Dior si interessa al mondo dell’arte e il Dior Arsham Project non è certo il primo connubio tra arte e moda a cui la casa di moda dà vita. Da ricordare la manifestazione “Christian Dior and Chinese Artists” a Pechino nel 2008 e “Inspiration Dior” a Mosca nel 2011.

Fonte: Vanity Fair