Una donna allergica alle convenzioni, indipendente nelle sue scelte. È questa la donna a cui si rivolge Dondup per il prossimo autunno/inverno 2015-2016 e che è stata presentata durante la settimana di Milano Moda Donna. La donna Dondup è una figura speciale, che non ha bisogno di sovrastrutture e si diverte a sovvertire le regole della moda. Così il suo guardaroba invernale diventa il manifesto di un femminismo Rock & Roll.Una sintesi tra l’eleganza anni ’70 e la visione Grunge degli anni ’90.

Galleria di immagini: Dondup autunno inverno 2015-2016: foto

Manuela Mariotit, direttore creativo del brand, rilegge in chiave contemporanea il concetto di giorno e sera, dando vita a una nuova idea di femminilità moderna, partendo dalla constatazione che oggi niente è omologabile e tanto meno lo è una donna.

Lo smoking con le bande ricamate ha la silhouette delle tenute da jogging, il biker in pelle, pantalone e giacca, danno una nuova idea di tailleur e l’abito in seta si indossa con la pelliccia di lapin stampa leopardo. Viceversa, il denim è prezioso, double e dorato, il parka è ricoperto di stemmi delle antiche casate giapponesi, la giacca da smoking ha i revers in raso e incorpora, grazie a bottoni a scomparsa, la maxi gonna in tulle e il cross-top è costellato di paillettes dorate che, accarezzate contro verso, diventano argento e creano un motivo 3D.

Manuela Mariotti gioca con incongruenze e contrasti, interpretando un mood contemporaneo e femminile. Un bel passo in avanti per l’azienda Dondup creata da Massimo Berloni e il cui nome riprende quello di un lama tibetano (Mingyar Dondup) il cui principale credo era “tutti gli uomini sono uguali, razza, color e fede non significano nulla”.