Alla Milano Moda Donna, ieri è stato il quinto giorno di sfilate. Mentre la kermesse dedicata allo stile organizzato nella capitale del fashion tricolore volge quasi al termine, in passerella continuano ad alternarsi senza sosta alcuni dei nomi italiani e internazionali più importanti del mondo della moda; questa volta, l’occasione di presentare le nuove collezioni dedicate all’autunno-inverno 2012/2013 è stata raccolta da Dolce & Gabbana, Laura Biagiotti, Marni, Missoni e Trussardi.

Galleria di immagini: Milano Moda Donna, quinto giorno

Per Dolce & Gabbana la {#moda} invernale è completamente barocco: impreziositi da grandi ricami color oro, gli abiti sono dominati da forme nette e ben delineate, giocate a volte sul divertente espediente del vedo e non vedo. Non c’è altro oltre al nero e al gold sulla passerella della {#Milano Moda Donna}, con vestiti che evidenziano il punto vita e scoprono le gambe fino al ginocchio. A impreziosire gli abiti lunghi, creati con impalpabili strati di voile, sono le collane in pietra e pizzo, oltre che le scarpe con dettagli in pizzo e le particolarissime {#clutch} gioiello.

Forme classiche ed eleganti per Laura Biagiotti che rivisita i grandi successi del passato in chiave orientale; a farla da padrone sono i dettagli, come gli inserti iridescenti in lurex delle maglie e le morbide rouches degli abiti. Non manca neanche la pelliccia, protagonista di questa edizione della kermesse, nei particolari dei capispalla in calda lana. A sottolineare la vita sono le cinture gioiello, perfettamente in tono con lo stile vintage degli ampi colli degli abiti e le lunghezze castigate al ginocchio.

Giochi di volumi per Marni che lascia scivolare gli abiti sul corpo a colpi di colorblocking; a sottolineare le forme del corpo vengono in aiuto le cinture portate sui fianchi, ottimo modo per creare punti d’incontro tra le diverse tonalità presenti sulle creazioni di Consuelo Castiglioni. Tra pellicce e stampe floreali, gli abiti si mostrano in una palette piuttosto consueta che vanno dal nero, al rosso fino a una possente pennellata d’oro, particolarmente evidente nei bottoni che decorano le bluse e i cappotti del marchio.

Pantaloni come seconda pelle, giacche maschili e stampe nei toni della natura: questi sono i leit motiv di Missoni che sceglie beige, verde, marrone e senape per le proprie creazioni che ben di adattano agli accessori in pelle, come le {#scarpe} e gli stivali dal tacco imponente. La pelliccia occupa un posto di riguardo, perfettamente integrata alle stampe geometriche del tessuto utilizzato per la realizzazione dei capispalla.