Ormai al termine della settimana milanese della Milano Moda Donna dedicata alla primavera-estate 2012 sono comparse sulle passerelle le creazioni non solo di grandi stilisti ma anche di emergenti appassionati di moda che tentano di farsi un nome in questo difficile mondo. Per questo è nato il progetto N-U-D-E, ovvero New Upcoming Designers, che permette di mostrare al pubblico mondiale le idee per la prossima stagione di nuovi designers.

Galleria di immagini: Erkan Koruh e Nude

Fanno parte di questo progetto tre stilisti emergenti: Mauro Gasperi, Francesca Liberatore e Sergei Grinko. Per il primo, hanno rotto il ghiaccio gli abiti decorati da righe black and white, abbinate a un giallo pastello per un look futuristico ma delicato. Per gli altri due stilisti invece l’ispirazione è stata presa dai fondali marini, con diverse tonalità di azzurro, blu e grigio, riprodotti su tessuti che a volte fanno apparire le modelle come sirene, mentre decorazioni di conchiglie, coralli e maxi-fiocchi danno un tocco più ricercato e fantasioso all’insieme.

Lo stilista turco Erkan Coruh, invece, decide di basare la sua collezione interamente sulla cultura islamica, utilizzando in questo modo veli, leggeri o più coprenti, in tutte le maniere possibili. La donna portata in scena dapprima si copre dalla testa ai piedi, a volte addirittura con impalpabili lembi di stoffa attaccati alle astine degli occhiali che coprono interamente il corpo. Se non fosse per la trasparenza che mette in mostra il vero aspetto del corpo femminile, ben poco del corpo sarebbe percepibile dagli occhi degi presenti. Non solo sotto questa forma, ma anche come ballerina del ventre viene presentato il sesso femminile, con top corti che lasciano in vista l’ombelico, creati con decorazioni brillanti e ammiccanti. Gli abiti da sera sono, come gran parte della collezione aveva già annunciato, formati da veli che permettono alle gambe di uscire allo scoperto, a volte addirittura con ampie e sensualissime scollature.

Fonte: Grazia