La Fashion Week milanese ha chiuso i battenti. La grande moda si trasferisce ora a Parigi, mentre l’ultimo giorno della kermesse made in Italy è stato dedicato ai nuovi talenti, che hanno concluso degnamente l’evento con novità e creatività.

A partire, nella mattinata, è stata la griffe 1a Classe Alviero Martini, che ha portato in passerella una collezione dal gusto country, incentrata su tonalità neutre e il blu, dove non mancano capi in pelliccia, vero must have del prossimo inverno.

Galleria di immagini: Milano Moda Donna - ultimo giorno

A seguire, i New Upcoming designers (Nude), che hanno condiviso la passerella con Next Generation. Ecco quindi le creazioni di Chicca Lualdi Beequeen, Mauro Gasperi, Cristiano Burani, Francesca Liberatore e Sergei Gringo, nuovi talenti che hanno presentato la loro proposta per la prossima stagione fredda con venti capi ciascuno: tra gli abiti più rappresentativi, quelli ideati dalla Liberatore con applicazioni Swarovski, seguiti dai complessi intrecci di tessuto e pelle realizzati da Burani.

Carta e Costura, al debutto milanese, hanno presentato la nuova linea a Palazzo Clerici. I due stilisti romani hanno creato abiti molto ricercati nei materiali, con nylon e altre trame riciclate. Erkan Coruh, invece, che nel 2010 ha trionfato al concorso “Who’s on next?”, ha portato in passerella la sua prima collezione dal titolo “Gli uomini e le donne di Allah”.

L’appuntamento con la moda milanese dedicata alla donna è per il prossimo settembre.