La tecnologia si tinge sempre più di rosa e, finalmente, anche le istituzioni iniziano ad accorgersi dell’importanza della formazione informatica anche per le donne. Fino a pochi anni fa un mondo quasi esclusivamente maschile, oggi l’uso del computer diventa sempre più una prerogativa femminile, con servizi e occupazioni professionali appositamente rivolte alle donne.

È in quest’ottica che si inserisce l’iniziativa del Comune di Milano che, rinnovando il proprio impegno del 2009, fornirà un corso di informatizzazione a 200 donne della città. Le lezioni inizieranno il prossimo lunedì, presso la struttura del Centro di Formazione in via Tommaso Pini.

L’assessore ai Servizi Sociali, Mariolina Moioli, ha così commentato il progetto del Comune di Milano:

L’obiettivo di questi corsi, rivolti a donne di tutte le età, lavoratrici e non, è quello di approfondire la conoscenza delle tecnologie informatiche e di fornire strumenti utili per sfruttare al meglio le possibilità che offrono l’uso del computer e della rete. Un progetto di alfabetizzazione informatica che può essere sia strumento di socializzazione, sia professionale.

Il Web sarà quindi il fulcro di questo corso, in modo che le partecipanti possano apprenderne le competenze di base della navigazione, i servizi più utili e in voga, le nozioni di programmazione e, non ultimo, tutte gli skill spendibili anche in futuri ambiti lavorativi. E proprio il Web, dalla la sua natura aperta, creativa e permeante, potrà essere l’area del rilancio e della supremazia del lavoro femminile, sempre più spesso vittima di inutili stereotipi di genere.