Miley Cirus, la teen star Disney diventata famosa grazie alla serie TV “Hanna Montana”, inizia a mostrare chiari segni di insofferenza nei confronti del personaggio che le ha dato la notorietà, a partire dal 2006. Dopo quattro stagioni per il piccolo schermo, due film per il cinema e una quantità incalcolabile di colonne sonore, la giovanissima attrice cantante si dice pronta a prendere le distanze.

Come ha confessato al magazine americano “Parade”, sarà contenta quando lo show finirà definitivamente perché il personaggio dell’ingenua Hanna inizia a darle seriamente la claustrofobia:

Quando avevo 12 anni mi piaceva essere famosa tutto il giorno e volevo tutti mi riconoscessero. Ora devo stringere i denti per indossare gli abitini tutti rosa e glitterati del mio alter ego. Non riesco a respirare conciata in quel modo.

Miley prosegue, poi, raccontando di come anche le persone a lei più vicine si siano accorte del suo malessere:

Un giorno un mio caro amico è venuto sul set e mi ha detto che non gli sembravo affatto felice. Era vero. Mi viene la claustrofobia quando devo indossare tutti quei fronzoli.

La sua vera speranza, però, è quella che prendendo le distanze dal personaggio Disney anche le persone cambino la percezione che hanno di lei ora:

Odio l’idea che pensino a me come un prodotto. Non sono una bambola, ma tutti vogliono trattarmi come se lo fossi. Sono più grande ora, ho le mie opinioni e i miei gusti.

Chissà cosa penseranno i milioni di fedelissimi teen che venerano Hanna Montana e la sua amatissima interprete di queste dichiarazioni shock. Miley dice di essere cresciuta: che sia tempo per i suoi fan di maturare con lei?