Non ha portato a casa alcun premio, ma Miley Cyrus è stata senza dubbio una delle star più eleganti durante la serata degli “American Music Awards 2010“. Candida nel suo abito bianco con strascico, la cantante ha letteralmente lasciato a bocca aperta tutti, anche per la sua scelta di presentarsi sul palco con un look diametralmente opposto.

E se il quasi coetaneo Justin Bieber ha conquistato la corona di “Artista dell’anno”, la Cyrus si è comunque accontentata di una lunga performance musicale al “Nokia Theatre” di Los Angeles, che ha ospitato gli AMA ieri. Niente scollature provocanti questa volta, ma gambe nude e tacchi vertiginosi.

Ancora più sorprendente è stato il lungo strascico di questo mini abito firmato “Marchesa”, che ha dato non poco filo da torcere alla bella Miley proprio mentre percorreva il celebre tappeto rosso. Vestita di scuro, in stile quasi gotico e coperta dalla testa ai piedi, la ex Hannah Montana ha letteralmente cambiato faccia sul palco, dove ha cantato “Forgiveness and Love”.

C’è chi afferma che questa hit sia stata scelta dalla star ormai quasi diciottenne in onore dei suoi genitori, vicini al divorzio, e che abbia invece rifiutato di cantare uno dei brani che avrebbe coinvolto Bret Michaels, presunto amante della madre.

Pare che anche la regia dello show, ben informata sulle vicende familiari della Cyrus, abbia voluto proprio inquadrare mamma Tish alla fine della toccante performance della figlia.