Miley Cyrus è tornata per la prima volta in pubblico dopo lo scandalo del video in cui fuma il bong insieme a un gruppo di amici. La popstar è sembrata in forma e a suo agio, non preoccupata dalle voci che la circondano per il filmato che, soprattutto negli Stati Uniti, sta creando un grosso scalpore.

La Cyrus è stata ospite d’onore a una partita di football americano dei New Orleans Saints e ha incontrato pubblicamente l’allenatore della squadra Sean Payton, mostrandosi disinvolta e rilassata davanti ai numerosi paparazzi presenti.

Almeno apparentemente, quindi, la cantante e attrice sembra non esserci lasciata sopraffare dal polverone creato dalla sua “fumata” insieme agli amici di un bong contenente salvia aromatica, una sostanza che comunque in California non è illegale.

Miley è anche tornata tranquillamente al lavoro, dove si è comportata come al solito da perfette professionista; da una settimana si trova sul set di New Orleans della sua nuova commedia “So Undercover” e secondo la co-star del film Kelly Osbourne (la figlia dimagritissima di Ozzy Osbourne), anche dopo che era uscito il filmato shock su Internet:

Ha continuato a rimanere concentrata sul film.

Miley ha dunque indossato una maschera di tranquillità (e professionalità), oppure è ormai talmente abituata a voci e scandali sul suo conto da essere già passata oltre?