Niente bagno di folla romana né londinese per Miley Cyrus. Infatti, la giovane star, che sarebbe dovuta essere domani a Roma per presenziare alla presentazione del suo nuovo film, The Last Song, non potrà raggiungere l’Europa a causa del blocco del traffico aereo che sta paralizzando mezza Europa.

Il blocco è dovuto alla nube di polveri di origine vulcanica che si è alzata nell’atmosfera dopo le continue eruzioni dei giorni scorsi del vulcano islandese di Eyjafjallajokull. Un problema che ha costretto diversi enti di tutta Europa a sospendere i voli tra le zone coperte dalla nube al fine di evitare pericoli per la sicurezza.

Saltano quindi due importanti impegni che avrebbero consentito ai tantissimi fan della cantante e attrice statunitense di vedere dal vivo la loro beniamina, con una preventivabile e comprensibile delusione giustificata tuttavia dall’impossibilità di prevedere cause di forza maggiore come la strana situazione di questi giorni.

Tuttavia, Miley Cyrus non è la sola a essere rimasta bloccata per via della nube. Sono diverse le star che hanno dovuto annullare gli impegni, dai cantanti Usher e Adam Lambert, che non hanno potuto raggiungere l’Europa per promuovere i propri album, per andare a chi è stato impossibilitato a fare il percorso inverso, cioè artisti come Cribs, Bad Lieutenant, Delphic e altri che non sono riusciti ad andare a Indio, in California, per prendere parte al Coachella Valley Music and Arts Festival.