Miley Cyrus su carriera, personalità, insicurezze e cambiamenti. La bella Hannah Montana ha scelto di confessarsi attraverso la rivista inglese Mizz, dimostrando di avere un caratterino niente male e di non preoccuparsi delle tante critiche che le vengono rivolte.

L’intervista risale all’inizio delle riprese di LOL (Laughing Out Loud), quindi prima dello scandalo droga e dell’uscita delle foto di nudo di dubbia provenienza. La prima cosa che Miley mette in chiaro, comunque, è proprio il non avere rimpianti e soprattutto peli sulla lingua.

Non ho mai rimpianto quello che ho detto. Non ho intenzione di essere tipo “Ehm, non lo so…” proprio perché voglio piacere a tutti. Non si può piacere a tutti. Sono sicura che quello che sto dicendo ora non piace a tutti ma questo è quello che penso ed è così che mi sento.

La Cyrus ammette poi di desiderare più privacy, in riferimento alla sua decisione di chiudere il suo account di Twitter, e anche di sentirsi molto diversa dalla ragazzina dodicenne dei suoi esordi. Ma come risponde a chi la accusa di essere un cattivo modello per le giovani fan?

Il mio compito è quello di essere un modello ed è quello che voglio fare, ma il mio lavoro non è come quello di un genitore. Il mio lavoro non è quello di raccontare ai ragazzi come agire o come non agire perché sto ancora cercando di capire che cosa è gusto per me. Quindi, i ragazzini faranno errori in ogni caso, che io li spinga o meno, questa è la vita.

Una star, si, ma anche una ragazza poco più che adolescente alle prese con gli inevitabili cambiamenti della sua età. Ma come giustifica le mise sexy e provocanti esibite sul palco?

Penso che sto crescendo come artista e come persona. Negli ultimi anni, ho imparato molto di più su me stessa, chi sono io e che stile voglio. Sono anche arrivata a provare tante cose diverse, per capire qual è quella giusta.

Ecco Miley in alcune foto recenti, dove si mostra in atteggiamenti lesbo con alcune amiche. Ma forse, anche questi gesti fanno parte delle sue esperienze giovanili.