Sarà presentata al Salone di Los Angeles il prossimo 21 novembre la nuovissima Mini siglata “E”.

I fan dell’elegante citycar prodotta dalla casa automobilistica tedesca BMW non dovranno più preoccuparsi dell’andamento dei prezzi della benzina: la batteria dell’auto, per ora solo un prototipo, potrà essere collegata a qualsiasi presa di corrente.

Un prototipo dunque, ma solo fino ai primi mesi del 2009, quando saranno distribuiti i primi cinquecento esemplari a New York, in California e New Jersey< solo a fortunati clienti selezionati.

Nonostante l’alimentazione non sia di quelle canoniche questa auto avrà una potenza di 150 kW/204 cavalli e una velocità autolimitata a 152 chiilometri orari, e sarà in grado di percorrere il fatidico 0-100 in soli 8,5 secondi.

Mini

La batteria agli ioni di litio, dal peso di ben 1,5 tonnellate e dalla capacità di 35 kilowatt ore, sarà collocata al posto dei sedili posteriori, rendendo l’auto una due posti secchi, ma garantendo, grazie alla posizione centrale, la proverbiale dinamicità di questa vettura e un’eccellente agilità anche negli spazi stretti. In più, questa soluzione, permetterà di non ridimensionare il già angusto bagagliaio posteriore.

Il tempo di ricarica sarà di circa due ore e mezza grazie ad uno speciale Wallbox che verrà installato direttamente nei garage dei clienti. In tutta comodità dunque si potrà disporre di una vettura glamour, silenziosa e ad impatto zero che non inquinerà né richiederà soste dal benzinaio.