Finalmente Miss Italia si aprirà alle donne più formose, arrivando ad accettare nel concorso anche taglie over 50. La patron Patrizia Mirigliani per questa edizione del concorso ha infatti aperto le porte alle donne curvy, tanto da ripescare Stefania Nocella, ventinovenne che indossa la taglia 52.

Anche la conduttrice Simona Ventura ha parlato con entusiasmo dell’iniziativa rilasciando la sua opinione a “Vanity Fair”:

“Queste donne stanno uscendo dal ghetto per affermarsi come canone di bellezza e come donne. Troppo spesso si sente di ragazze che soffrono di problemi di alimentazione, che non si accettano per qualche filo di pancia in più. La bellezza femminile invece non si può legare ad alcun tipo di schema. Le donne esistono di tutte le taglie“.

Intanto Stefania ha ammesso di aver realizzato un sogno che, date le sue misure, sembrava quasi irraggiungibile e per questo non attribuisce nessuna importanza a quelle critiche sterili che le stanno piombando addosso, così come ha dichiarato al “Fatto Quotidiano”:

“Non mi hanno ferito, non sono critiche intelligenti, si fermano a una taglia senza considerare la proporzione, l’altezza. Cosa mi dovrebbe ferire? Ci ho riso su. Ho riso molto anche su chi mi diceva che ho il seno rifatto. Dall’adolescenza sono sempre stata in carne. Quello che mi lascia perplessa è invece chi non crede che io ho una 52. Li porterei con me a fare shopping e non mi vergogno”.

Per la donna curvy la sua partecipazione al concorso potrebbe, così, lanciare un messaggio importante sia alle altre donne formose che al mondo della moda in generale:

“La bellezza esiste, esiste un’armonia e ogni donna la ha. Le donne sono belle tutte, l’importante è che non ci siano eccessi. Io non sono contro la magrezza, io sono per tutti i tipi di donna. In un prossimo concorso dovremmo essere messe tutte alla pari, una taglia 48 deve sentirsi libera di provarci“.