Continua la ricerca di soluzioni a basso impatto ambientale da parte delle case produttrici di mezzi di locomozione. Tra l’aumento del costo del petrolio, per la verità ultimamente calato in seguito alla crisi economica, e la costante crescita del senso di responsabilità per l’ambiente, assistiamo al moltiplicarsi di proposte ibride o soluzioni che sfruttano modalità alternative e non aggressive. Questa volta vi parliamo non di un’automobile, ma di una moto elettrica.

Si tratta della Mission One prodotta dalla Mission Motors di San Francisco, disegnata da Yves Béhar, una moto a zero emissioni ma con caratteristiche pari alle moto di serie: la velocità massima raggiungerà i 150mph e una ricarica completa (per la quale saranno necessarie circa due ore)consentirà di percorrere 150 miglia.

Tutto ciò traspare dalle dichiarazioni di Forrest Nord, fondatore e CEO di Mission Motors:

come appassionato di moto e di macchine sapevo di poter unire la mia passione per la moto con la mia passione per l’innovazione e la creazione di una moto che veramente definisse un nuovo standard nella percezione dei veicoli elettrici. Con la Mission One, stiamo scrivendo il prossimo capitolo nella progettazione moto, offrendo una nuova esperienza di guida senza sacrificare le prestazioni o il design in un veicolo a zero emissioni.

Unica controindicazione il prezzo: per mettersi in sella a questa splendida moto saranno necessari 69.000 dollari. Le consegne partiranno nel 2010.