Calato il sipario sulla settimana della moda milanese, è tempo di fare qualche bilancio: delle tendenze da Milano Moda Donna che saranno protagoniste nella moda estate 2017, ma non solo. I freddi dati, infatti, danno spesso il senso dello stato di salute di una manifestazione. Cominciamo con il dire che i numeri delle collezioni, sfilate e presentazioni indicati alla vigilia sono tutti confermati: 146 collezioni per 71 sfilate, di cui 6 doppie e 53 presentazioni.

Per quanto riguarda il social media coverage (vale a dire la copertura sui social di un evento da un punto di vista comunicativo), in questa edizione dedicata alla moda estate 2017, Milano ha visto aumentare le foto pubblicate su Instagram con l’hashtag ufficiale #MFW, che conta ora 1.385.362 foto pubblicate fin da quando è stato creato (più della London Fashion Week, che ne ha poco meno di 1,3 milioni). Ricavi stimati? Quasi 50,5 milioni di euro e una spesa media per visitatore di quasi 2.000 euro. Infine, prima di passare a stilare la lista delle tendenze da Milano Moda Donna che giocheranno un ruolo di primo piano in estate, una curiosità. Tra i protagonisti indiscussi della settimana milanese, c’è senz’altro Gucci, il brand con il fatturato più alto (3,9 miliardi di euro nel 2015, +11,5%) che continua a guadagnare grazie ad Alessandro Michele, nominato qualche settimana fa Designer of the Year ai British GQ Men of the Year Awards. Nella sua collezione SS17 si contano 21 paia di maxi-occhiali glitterati, tra i principali protagonisti delle foto condivise su Instagram (oltre 4.817 con l’hashtag #GucciSS17).

Passiamo ora in rassegna le 10 tendenze da Milano Moda Donna che saranno protagoniste nella moda estate 2017.

Galleria di immagini: Moda estate 2017, 10 tendenze da Milano Moda Donna

  1. Army: non solo il militare-chic visto sfilare da Fay, ma anche capi tecnici da portare da mattina a sera, come il bomber leggerissimo di Woolrich, o coprispalle alla ussara da abbinare con minidress di seta romanticissimi, come si è visto da Ermanno Scervino.
  2. Crop top: che sia di seta in un delicato rosa cipria, impreziosito da applicazioni, come da Prada, o in cotone a coste e intarsi in cuoio, da Fay, la pancia torna ad essere scoperta, sia per una donna romantica ed elegante, che in una libera e anticonformista.
  3. Iper-femminile: fianchi segnati, gonne a matita, vita alta sono alcune delle caratteristiche che sanno valorizzare al meglio la silhouette di una donna, così come fanno l’abito di Dolce & Gabbana e la gonna di Max Mara. La femminilità, però, si declina anche attraverso altre strade, come fa il tailleur pantalone con giacca a corsetto di La Perla. A unire tutte e tre le proposte il nero.
  4. Geometrie: le maniche a palloncino conoscono una seconda vita nella moda estate 2017. Molti stilisti decidono di interpretarle con un piglio più moderno e geometrico, come fa Sportmax nell’abito rosso corallo, in cui arricciature e ruches ne enfatizzano la morbidezza. Tod’s, invece, propone un abito dal taglio a trapezio con scollo quadrato all’insegna del minimalismo più assoluto. A impreziosirlo la banda in pitone applicata sul bordo inferiore.
  5. Tasche oversize: non solo da Fendi, ma anche da Marni e Sportmax spopola quello che si prospetta uno dei trend della moda estate 2017, in cui spesso la praticità delle forme e dei tessuti si unisce al massimalismo del decoro.
  6. Seventies: prosegue dalla moda autunno inverno, il revival degli anni Settanta. Tra i capifila c’è Gucci, che nella sua rivisitazione della storia della moda, senza soluzione di continuità, propone linee e tagli tipici di quegli anni con un estro tutto suo.
  7. Hippie: non si fa fatica immaginare quante novelle figlie dei fiori e moderne squaw passeggeranno per le strade durante la prossima estate. Jeans a zampa, camicie di seta, preziosi poncho di seta e un mare di frange sono solo alcuni dei capi e dei dettagli visti da Roberto Cavalli.
  8. Ruches: espressione di delicata femminilità, le ruches impreziosiscono delicati ed eterei abiti Michael Kors, invadono le ampie gonne di MSGM, caratterizzano molti dei maxi dress di Gucci.
  9. Sovrapposizioni: strati di tessuti diversi, volumi affastellati, guizzi di eccentricità ed elementi di rottura. L’abito romantico e trasparente di Alberta Ferretti viene indossato su pantaloni di seta pesante, a contrasto; Marni predilige il monocromo, arricchendo le stratificazioni visive con sacche indossate sui fianchi come un pannier funzionale.
  10. Trasparenze: nudità più o meno evidenti intraviste in tante passerelle. Da Blumarine a Philosophy, da Les Copains fino a Kristina Ti, dove scollature e trasparenze lasciano spazio a piccoli pezzi di intimo nei vari tessuti di collezione.