Moda estate: i mesi caldi si avvicinano e con loro la voglia di godere del tempo a disposizione, delle lunghe giornate e dell’odore di  salsedine. “L’estate è quello che succede tra una doccia e l’altra“; volendo, si può aggiungere che l’estate è quello che succede tra un cambio e l’altro, perché è importante non lasciarsi cogliere impreparate da ciò che può succedere (tra una stella cadente e l’altra, per concludere).

Dopo aver già visto gli accessori, ecco cinque capi di tendenza che caratterizzano la moda estate del 2015.

  1. Dalla monocromia offerta da DKNY alla spensieratezza ed alla vivacità di Stella Jean, uno dei capi che quest’estate entra di diritto in tutti i guardaroba femminili sono le gonne a ruota. Dalle pagine più accattivanti della storia dello stile del mondo, traendo fascino dall’inventiva di Christian Dior che fece di questo capo la sua icona, tutti i più grandi brand plasmano la femminilità con questo indumento. Vivetta, che da poco ha sfilato a Teatro Armani, ripropone la gonna nelle tonalità del blu con stampe infantili e piacevoli. Dolce & Gabbana rendono la loro gonna una vera e propria tela sulla quale tessere ricami e fantasie uniche ed esclusive. Non mancano spunti dark ed esotici, che riescono a soddisfare ogni palato.
  2. Geometrie e linee pulite toccano i due must have di questa stagione: gli abiti con scollo a “V”. Dal profondo scollo accostato alla morbidezza che accoglie il seno e copre le gambe di Valentino, all’essenza minimale e affascinante di Miu Miu, dove texture e fantasie si accostano grazie a cuciture a vista apparentemente larghe. Il rosso fiammante avvolge le linee di Balmain; Paul & Joe riescono a creare un capo semplice e dal forte impatto di stile e di eleganza.
  3. Abiti con spacco: Céline impreziosisce le gonne con ampi spacchi che lasciano intravedere la pelle femminile, creando un forte gioco di vedo-non-vedo. Altuzzara innesta fantasie e stampe con uno spacco raffinato ed elegante, non troppo esagerato, stile manageriale. Hermès costruisce due spacchi laterali che creano il gioco di movimenti dell’abito crema.
  4. Anche i pantaloni larghi entrano con irruenza nell’abbigliamento femminile. Isa Arfen gioca con forme e colori che plasmano una femminilità divertente e non elementare. Costume National, con una pennellata di nero, presenta ampi pantaloni svolazzanti che mascherano le forme femminili senza alterarle. Valentino accosta trasparenze ad ampiezze, edificando un’identità visiva unica.
  5. Infine, come dimenticare le calzature? Le espadrillas,  icone immancabili di ogni estate, tornano sotto diverse forme e con colori e fantasie agli antipodi: dalla peep-toe di Stella McCartney alla espadrillas con lacci “alla schiava” di Tomas Maier, passando per il modello con suola alta firmata Prada. Castañer, giocando su colori neutri, accosta la calzatura estiva alle forme del mocassino, impreziosendola con piccoli lacci. Infine Dolce & Gabbana, con richiami alle terre mediterranee, produce un modello di espadrillas divertenti e colorate, capaci di far innamorare chiunque.

Insomma, non resta che armarsi di pazienza e scegliere lo stile che meglio si addice al proprio animo.