La grande apertura si è svolta pochi giorni fa in Corso Vittorio Emanuele a Milano, dove le porte di GAP si sono aperte per la prima volta anche in Italia. Il marchio nasce nel 1969 a San Francisco e negli anni ha moltiplicato i suoi punti vendita in tutto il mondo, fino a superare la soglia dei 3.100 negozi.

Nei 3.400 metri quadrati che gli sono stati dedicati, il brand d’oltreoceano esporrà tutte le sue linee, alcune delle quali interamente dedicate ai più piccoli, come GapKids e babyGap. Ma non è tutto: infatti, in occasione dell’inaugurazione, è stato siglato un accordo con la maison Valentino e da questa collaborazione sono nati sette capi dal taglio chic, disegnati da Maria Grazia Chiuri e Pier Paolo Piccioli. Saranno in vendita, in esclusiva per la prima settimana d’apertura, sugli stand del negozio milanese.

Questo flagship store, che mira a portare nella capitale della moda italiana l’atmosfera caratteristica del brand americano, conserverà al suo interno una scala originale degli anni Settanta, restaurata per l’occasione. Gli arredi in legno e i pavimenti in marmo bianco costituiscono il design luminoso ed essenziale dei tre piani del punto vendita milanese.

Stephen Sunnucks, Presidente della società, ha così commentato l’apertura italiana:

Sono felice di aprire un negozio in una città che rappresenta il cuore del mondo della moda, celebrando in maniera fresca e moderna la tradizione del marchio. Siamo entusiasti della prospettiva di servire i clienti italiani a Milano e oltre, riconoscendo la loro passione per lo stile e la moda.