Suora sexy e trasparente, oppure vestita di pizzo rosso con una sorta di aureola di capelli? Incredibile ma vero, Lady Gaga ha avuto il coraggio di presentarsi sul palco vestita in entrambi i modi, indossando abiti con palesi riferimenti religiosi tanto da sollevare infinite polemiche.

E se nessuno dei due può eguagliare, in originalità e unicità, il celebre abito di vera carne proprio in questi giorni premiato da “Time Magazine” come creazione fashion più straordinaria del 2010, entrambe le mise sono oggetto di un sondaggio promosso dal sito TheHollywoodGossip, con tanto di votazione da parte degli utenti.

Camaleontica e dal gusto spesso discutibile, la Germanotta è apparsa vestita in latex stile suora, con il seno bene in vista, al “Festival Lollapalooza 2010″. La conturbante e sanguinolenta mise di pizzo rosso e perizoma coordinato, invece, è stata la protagonista assoluta del “Marc Jacobs after-party”.

Una suora aggressiva e agguerrita contro una maestosa statua aureolata dall’espressione alquanto mesta. La scelta è senza dubbio ardua, tuttavia sembra che, al momento, l’abito di latex sita avendo il sopravvento sull’altro.

Nulla ci può stupire di Lady Gaga, neanche queste sue scelte di look vicine alla religione. Non sono, infatti, solo queste due gli outfit blasfemi: ricordate il video di Alejandro? In quell’occasione Lady Gaga è diventata sia suora che sacerdotessa con tanto di croce rovesciata. E il culmine è stata l’ingestione di un rosario.

E pensare che si dice che stia seguendo alcuni corsi che le permetteranno di sposare le coppie omosessuali, proprio come un novello prete.