Da detenute a modelle per un giorno. La commissione Pari Opportunità del comune di Pozzuoli e l’Accademia della Moda P&P hanno ideato il progetto “E’ moda” che ha permesso alle detenute del carcere di Pozzuoli di vivere un’esperienza eccezionale all’interno del carcere che le ospita.

Per alcune settimane modelle dell’accademia hanno insegnato portamento e il bon ton. Gli abiti sono stati prestati dalla maison “Impero Couture” specializzata in abiti da cerimonia. “La sfilata è stata il culmine di un’esperienza straordinaria”- ha affermato Anna Paparone direttrice dell’Accademia della Moda P&P- “che ha permesso a molte delle ospiti di indossare il sogno di molte donne: degli abiti firmati”. Tra le modelle anche una 50enne.

“L’iniziativa ha finalità sociali – ha detto l’assessore Stellato – ed oltre a costituire un momento di svago e di aggregazione, punta ad individuare possibili inserimenti, una volta fuori dal carcere, nel mondo del lavoro”. Nel carcere di Pozzuoli un’esperienza simile si è già avuta circa tre anni fa, con una sfilata di alta moda dello stilista Gianni Molaro.