Trionfo italiano ai Mondiali di nuoto di Shanghai. L’Italia inaugura il suo medagliere con l’argento di Martina Grimaldi nella 10 km di fondo e il bronzo di Tania Cagnotto nei tuffi dal trampolino di 1 metro.

Esulta a Jinshan City la bolognese Martina Grimaldi, 22 anni, che conquista la medaglia d’argento superando la greca Marianna Lymperta e fermandosi ad appena 1’’8 dall’inglese Keri-Anne Payne, contro la quale ha lottato strenuamente per tutta la gara.

“Sono stracontenta per la medaglia e per la qualificazione olimpica, mi mancava solo l’argento nella collezione, ma ora fatemi bere”.

Galleria di immagini: Vittoria italiana ai Mondiali di nuoto di Shanghai

Queste le parole della giovane bolognese dopo la vittoria nella 10 km di fondo, vittoria che le vale la qualificazione per le Olimpiadi di Londra e che si aggiunge al bronzo conquistato ai Mondiali di Roma nel 2009 e all’oro vinto in quelli di Roberval nel 2010.

Per Tania Cagnotto, ventiseienne di Bolzano, si tratta di un vero miracolo - a due mesi dall’incidente stradale con lo scooter nel quale aveva riportato la frattura dello scafoide della mano sinistra e un profondo taglio sotto la rotula della gamba destra – e con la medaglia conquistata oggi segna un record:  è l’unica italiana salita sul podio in competizioni mondiali per quattro volte di seguito.

Davanti a lei si sono qualificate le cinesi Shi Tingmao e Wang Han.

“Sono felice perché questa è davvero una medaglia inaspettata”

È stato il commento della Cagnotto, appena finita la gara.