Giorgia Consiglio ha avuto un attacco di panico durante i 10 km di nuoto di fondo ai mondiali di Shanghai. L’azzurra è stata immediatamente tirata fuori dall’acqua poiché ha avuto una crisi respiratoria, era visibilmente spaventata e ha dovuto ritirarsi circa a metà gara.

Passati pochi minuti, l’atleta ligure si è ripresa: soffre d’asma ma è sempre sotto controllo, come ha spiegato il suo medico Sergio Crescenzi. Il problema è stato di natura psicologica, poiché la Consiglio ha visto che non respirava e ha provato una forte paura. Come dichiarato infatti dal suo allenatore:

Galleria di immagini: Panico per Giorgia Consiglio

ha ricevuto una botta al costato che l’ha mandata in dispnea: ha avuto un blocco respiratorio. “Ho avuto paura di morire”, mi ha detto più volte. Una flebo per reidratarla e poi le sue condizioni, un po’ a fatica, sono andate migliorando.

Momento di paura dunque per la ragazza che ha vinto un argento agli Europei di Budapest e un altro ai Mondiali di specialità dello scorso anno, che si vede dunque costretta a uscire fuori dai mondiali di Shanghai per questo spiacevolissimo episodio.

In corsa per l’Italia è rimasta Martina Grimaldi, arrivata seconda alla gara e qualificatasi alle Olimpiadi di Londra. L’atleta ha spiegato di esser felice per la chance che sta avendo e, al contempo, di esser dispiaciuta per la collega Consiglio:

Sono felice per la medaglia e la qualificazione. Massacrante? Il giusto. Certo, alla fine mi sono accasciata. Mi spiace per Giorgia, poteva tranquillamente entrare tra le prime dieci.